Get Adobe Shockwave Player

Get Adobe Shockwave Player

foto
fotoHome fotoAmici fotoAnnunci fotoImmagini fotoSHOP fotoIncontri fotoRisorse fotoCuriosando foto
Tu sei qui: Home | PraticheSessuali | Sex-Anal |








Menu
Pratiche Anal Oral

- Pratiche Sex
- Anal Sex Play
- Anal Proctologia
- La Prostata
- Anal Enema
- Anal Salute
- Anal Toys
- Anal Donna
- Anal Coprofagia
- Anal Pegging
- Anal Rimming
- Anal Fisting
- Anal Esperienza
- Anal Game

PRATICHE SESSUALI ORAL ANAL COPROFAGIA

Anal Coprofagia o Scatofagia

Coprofagia e scatofagia indicano l'azione di un soggetto umano o animale a cibarsi di escrementi propri o altrui. Coprofagia deriva dal termine greco greco copros (feci) e phagein (mangiare) mentre scatologia, che deriva sempre dal greco (escremento) e (materia, ragionamento). Entrambi i termini quindi indicano ogni cosa che abbia a che fare con le deiezioni.

La pratica della coprofagia o scatofagia è piuttosto diffusa nel regno animale e proprio grazie alla scatofagia o coprofagia molte specie animali si sono evolute; altre specie nel regno animale non consumano normalmente feci ma lo potrebbero fare in condizioni inusuali.

In ambito umano invece la coprofagia o scatofagia viene praticato solo in rari casi e nella maggior parte dei casi viene consumato in scenari sessuali; la coprofagia o scatofagia, nell'uomo, viene considerata una parafilia. Nelle Parafilie NAS (Non Altrimenti Specificate - rif. 302.9) viene contemplato addirittura la scatologia telefonica indicandola come un eloquio osceno, imposto all'ascoltatore durante le telefonate, al fine di trarne eccitazione sessuale.

Le manifestazioni di coprofagia o scatofagia, come abbiamo visto, consistente nella ingestione di feci attuata deliberatamente che possono portare all'eccitazione erotica in presenza di atti defecativi o di escrementi (scatofilia), al maneggiamento di deiezioni (coprofilia) fino all'ingestione di feci (scatofagia). Una interpretazione psicoanalitica vede in questa manifestazione uno spunto erogeno, quale tentativo di stimolare la zona erogena-bocca con la stessa sostanza che prima ha suscitato il piacere della zona erogena-ano. Per un altro verso il significato della c. rifletterebbe il desiderio di ripristinare il proprio equilibrio narcisistico recuperando in qualsiasi forma ciò che è stato eliminato o perduto per altra via.

Una rappresentazione di questo comportamento è presente nel libro La matta bestialità di Giorgio Todde e nel terzo girone del film Salò o le 120 giornate di Sodoma di Pier Paolo Pasolini.

http://www.dragon.it/Biblioteca/Medicina/AnoRimming.php
http://www.dragon.it/Biblioteca/Pratiche/SexOral/tecniche.php

foto Coprofagia
Coprofagia
Copyright © 1996-2017 by Dragon.it .:. All rights Reserved .:. www.dragon.it .:. Scivi al WebMaster
Ultimo aggiornamento: venerdì 28 aprile 2017