Get Adobe Shockwave Player

Get Adobe Shockwave Player

foto
fotoHome fotoAmici fotoAnnunci fotoImmagini fotoSHOP fotoIncontri fotoRisorse fotoCuriosando foto
Tu sei qui: Home | Naturismo |








Menu
Naturismo - Nudismo

- Il Naturismo
- La Legge
- Sondaggio
- Benefici
- Aero Terapia
- Elio Terapia
- Idro Terapia
- Associazioni
- IT Strutture
- IT Zone Tollerate
- IT FKK Cartina
- IT RM Capocotta
- IT RA Lido Dante
- IT RA La Bassona
- IT RA Repubblica
- IT FI Diaterna
- IT LI Nido Aquila
- IT LI Acquarilli
- IT LI Piscine
- IT LI Tombe
- L'Essere
- SEGNALA

NATURISMO E NUDISMO

La Legge e il Naturismo o Nudismo

In Italia non esiste una legge per definire la pratica del naturismo o nudismo anche se da tempo è stata presentata una una proposta di legge alla Camera dei Deputati dall' On. Turroni Sauro. Se vi apprestate a praticare il naturismo o nudismo in luoghi pubblici sarà bene che teniate conto che il Codice Penale cita i seguenti articolo:
  • L’Art. 527 c.p. (Atti osceni) punisce con la reclusione da 3 mesi a 3 anni "chiunque, in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, compie atti osceni".
  • L’Art. 110 disciplina il concorso di persone nel reato.
  • L’art.726 c.p. disciplina il reato contravvenzionale di atti contrari alla pubblica decenza, punendo con l’arresto fino ad un mese o con l’ammenda da lire 20.000 a lire 400.000 "chiunque, in un luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, compie atti contrari alla pubblica decenza".
  • L’art.529 c.p. dispone che, agli effetti della legge penale, si considerano "osceni" gli atti e gli oggetti che, secondo il comune sentimento, offendono il pudore.
Leggendo quanto contenuto nel Codice Penale se ne deduce che il naturismo o nudismo NON e' vietato dalla Legge italiana e viene praticato su molte spiagge. Può tuttavia capitare di venire denunciati per presunta violazione dell'art. 726 del codice penale, ossia per aver commesso atti contrari alla pubblica decenza. Se si e' fatto naturismo in un luogo adatto, si hanno ottime probabilità di non subire nessuna conseguenza purché si prendano adeguate misure. In questi casi e' essenziale informare le autorità competenti dei sani principi che sono alla base del Naturismo.

Cosa fare in caso di denuncia

Per prima cosa tenere ben presente che con la denuncia non si e' imputati, ma solo indagati. Le fasi della denuncia procedono in questo modo:
  • Indagini
    Il PM conduce le indagini preliminari. Chiunque informato sui fatti deve far pervenire al PM, normalmente per lettera, informazioni ritenute utili sul luogo in cui veniva praticato il naturismo, in modo da chiarire che si trattava di luogo adatto e in cui il naturismo era ormai consuetudine. Rivolgetevi all'Anita che come associazione può essere determinante per poter fornire nel modo più corretto tutte le informazioni agli inquirenti.
  • Trasmissione indagini al GIP
    Completate le indagini il Pm trasmette gli atti al GIP chiedendo:
    1. archiviazione del caso se ritiene che quanto segnalato non rappresenti reato
    2. decreto penale di condanna se prima della conclusione delle indagini preliminari si paga una somma che si aggira sulle 250.000 lire si estingue immediatamente il reato e si evita l'emissione di un eventuale decreto di condanna. Non conviene però ricorrere a questa possibilità, infatti anche nel peggiore delle ipotesi si viene condannati a pagare una contravvenzione inferiore.
Vediamo ora più nel dettagio i due casi:
  • Archiviazione quando il Gip accetta la richiesta di archiviazione del Pm il procedimento penale si esaurisce. E' accaduto, ad esempio, a San Vincenzo (LI) nel 1993 dove le denuncie sono state archiviate, grazie anche all'intervento dell'Anita, perché il nudismo non è stato considerato un reato. Ottenere una copia del decreto di archiviazione è molto importante perché può risultare utile in casi analoghi.

  • Decreto penale di condanna quando il GIP emette un decreto di condanna (di norma 100-200 mila lire, senza la menzione sul certificato penale). In questo caso si può accettare di pagare o altrimenti fare opposizione entro 15 giorni e chiedere di essere ascoltati in giudizio. In udienza dal Pretore viene discussa la vicenda. E' possibile, anzi quasi certa, l'assoluzione con formula piena, come accaduto nel 1995 a due naturisti denunciati a Guvano, in provincia di La Spezia.


foto Naturismo - Nudismo
Naturismo - Nudismo
foto Naturismo - Nudismo
Naturismo - Nudismo
Copyright © 1996-2018 by Dragon.it | All rights Reserved | www.dragon.it | Scivi al WebMaster
Ultimo aggiornamento: domenica 23 settembre 2018