Get Adobe Shockwave Player

Get Adobe Shockwave Player

foto
fotoHome fotoAmici fotoAnnunci fotoImmagini fotoSHOP fotoIncontri fotoRisorse fotoCuriosando foto
Tu sei qui: Home | Biblioteca | Pratiche | SexExtreme | PiercingPlay |








Menu
Pratiche Sessuali

- Pratiche Sex
- Sex Estremo
- Piercing
- PlayPiercing
- Sutura
- Anatomia
- Salute

Il "play piercing" a differenza del piercing dove l'ago inserito durante l'operazione viene sostituito da "gioielli" più o meno permanenti il play piercing ovvero "giochi con aghi" consiste nel inserimento provvisorio di appositi aghi sterili durante il gioco i quali verranno rimossi non appena questo gioco ha termine. Questa è indubbiamente una sensazione alternativa di stimolazione più psicologica in quanto dovuta alla sensazione di penetrare o di essere penetrati intimamente e profondamente che sensoriale. Non è difficile comprendere che l'introduzione dei sottili aghi non può provocare un dolore superiore ad una semplice iniezione bensì il corpo umano regisce producendo una quantità sproporzionata di endorfina rispetto all'effettivo impatto fisiologico. Un ulteriore rilascio di endorfine è rappresentato da giochi veri e propri che risultano dalla manipolazione degli aghi inseriti nel corpo per la crezione di figure derivanti dalla tensione della pelle senza peraltro causare un maggiore dolore fisico.
Anche la pratica del play piercing viene considerata una pratica estrema anche se nella realtà dei fatti, abbiamo visto, risulti meno terribile di quanto può apparire a primo acchitto. Rispetto al "piercing permanente" il "piercing per gioco" è una pratica sicuramente meno drastica ma che comunque richiede una approfondita conoscenza delle tecniche di sterilizzazione necessarie per operare in questo campo.
Come tutte le pratiche più estreme, il modo migliore per imparare è esercitarsi e impratichirsi assieme ad un esperto insegnante. Prima comunque di praticare il play piercing è necessario e indispensabile praticarlo su sé stessi iniziando da parti del corpo innocue come la superficie del braccio, della coscia o la parte inferiore dell'ombelico prima di usare gli aghi su regioni più delicate.
Copyright © 1996-2017 by Dragon.it .:. All rights Reserved .:. www.dragon.it .:. Scivi al WebMaster
Ultimo aggiornamento: venerdì 28 aprile 2017