Get Adobe Shockwave Player

Get Adobe Shockwave Player

foto
fotoHome fotoAmici fotoAnnunci fotoImmagini fotoSHOP fotoIncontri fotoRisorse fotoCuriosando foto
Tu sei qui: Home | Biblioteca | Pratiche | BDSM |








Menu
Sadomaso Bdsm

- Pratiche Sex
- Sadomaso & Bdsm
- Sadomaso
- Regole
- Internet
- Categorie
- Dom / sub
- Umiliazione
- Ruoli
- Bondage
- BreathControl
- Flagellazione

Nel BDSM abbiamo due ruoli complementare e contrapposti ovvero Dominante (Dom) e Sottomesso (Sub). Attraverso i ruoli si vivono le situazioni. I ruoli non necessariamente rimangono fissi. C’è chi si trova più a suo agio nel ruolo sottomesso e chi in quello dominante, e anche chi prova eguale interesse in entrambi. Essendo i ruoli Padrone/Schiavo speculari ma contrapposti, per giungere ad un buon livello di soddisfazione occorre un certo approfondimento e quindi un adeguato periodo di tempo ed esperienza che consentono di conoscere ed apprezzare i livelli di piacere che esso comporta. Lo scambio dei ruoli specie all’interno di una coppia può essere una variante elettrizzante e fruttuosa ed un completamento della propria sessualità e capacità.
Ruolo Dominante è il ruolo con le maiuscole, uomo o donna o gruppo che sia l’unico soggetto attivo nel rapporto. Da lui deriva ogni atto, ogni situazione, dalla sua volontà si concretizza ogni situazione e ogni momento del rapporto. Il ruolo del Padrone è difatti quello direttivo, da cui dipende tutto. Dovrà dirigere ogni iniziativa, e accollarsi responsabilità dando ordini, decidendo meccanismi e cerimoniali,dettando condizioni e imponendo punizioni e umiliazioni. Starà alla sua sensibilità saper spingere le situazioni il più vicino possibile ai limiti che si sono posti, e talvolta a superarli, a seconda del grado di eccitazione e coinvolgimento e sottomissione che avrà saputo instaurare. Le redini della Padrona/Padrone sono collegate alla volontà e desideri dei singoli individui. Esistono Padrone dolci e crudeli, raffinate e volgari, imprevedibili e metodiche. Indulgenti e inflessibili. Molto importante la scelta degli accessori, vestiti e cerimoniali, essendo il feticismo una componente strettamente correlata al BDSM. Pelle assolutamente di colore nero (con varianti rosse), calzature borchiate, lattice anche nella biancheria e paramenti. La violenza come mezzo Sm non è necessaria perché chi usa la violenza mostra semplicemente di non essere capace di raggiungere lo stesso risultato ( punire, umiliare, sottomettere). Sono pertanto sintomi di debolezza che mal si confanno ad un ruolo di supremazia quale quello di Domina/Domine in un rapporto BDSM. Esistono alcune tecniche quali lo spacking o la fustigazione, nelle quali eventuali desideri di violenza o di colpire anche in modo molto pesante la parte dominata trovano piena soddisfazione senza provocare danni fisici o lesioni gravi, che con la soddisfazione sessuale, nulla hanno a che vedere.
Ruolo di sleve è certamente il ruolo più semplice: chi per inclinazione o desiderio sceglie di avere il ruolo di slave in un rapporto BDSM dovrebbe sempre rifletterci con attenzione prima di mettere in pratica questa sua fantasia con altre persone. Il problema non è la sua fantasia o le fantasie erotiche da sleve ma le persone con cui ci si mette. Il ruolo di “dominato” è sostanzialmente passivo. Anche quando agisce, lo schiavo ubbidisce a degli ordini o direttive e quindi il gioco BDSM necessita di due parti di gioco, di cui una comanda e l’altra subisce. Lo scopo della parte sottomessa è il raggiungimento della più totale sottomissione e obbedienza e a provocare il maggior grado di piacere possibile alla controparte. Allo sleve sarà vietata ogni iniziativa che gli procuri maggior dolore o umiliazione. Come abbiamo detto, la chiave fondamentale del BDSM è e rimane che sia il Dominante ad infliggere e sottomettere scegliendo materiale e situazioni. E’ facoltà dello sleve disobbedire attirando così su di sé le punizioni che la parte dominante deciderà a lui più consone. Punire e sottomettere come umiliare è cosa normalissima nella seduta SM e quindi si consiglia a chi si apprestasse a praticare la parte dello sleve, di riflettere con grande impegno sui risvolti della sua scelta. Accettare regole e situazioni in modo totalmente passivo può rivelarsi troppo imbarazzante e può capitare ai neofiti di non provare più nulla di divertente. Uno schiavo che decide di mettersi totalmente a servizio di una Padrona dovrà innanzitutto chiarire con sé stesso e quindi con la controparte fino a che punto è disposto ad essere spinto, quali sono i limiti da fissare oltre che notificare le proprie preferenze e pratiche che trova invece sgradevoli.
Switch ovvero chi si diverte sempre calandosi alternativamente nei due ruoli. Essendo i ruoli solo uno strumento per realizzare le fantasie questi vengono usati nella loro globalità. Coloro che vivono tanto l’uno quanto l’altro ruolo con piacere eguale vengono chiamati switch, che in inglese significa interruttore. C’è chi definisce lo switch un opportunista ma l’importante alla fine rimane l’essere soddisfatti ed è naturalmente da qualunque parte la si guardi, una continua ricerca senza fine.
Copyright © 1996-2017 by Dragon.it .:. All rights Reserved .:. www.dragon.it .:. Scivi al WebMaster
Ultimo aggiornamento: lunedì 20 novembre 2017