Get Adobe Shockwave Player

Get Adobe Shockwave Player

foto
fotoHome fotoAmici fotoAnnunci fotoImmagini fotoSHOP fotoIncontri fotoRisorse fotoCuriosando foto
Tu sei qui: Home | Biblioteca | Medicina |








Menu
Medicina Ginecologia

- Medicina
- Ginecologia
- La Vagina
- Il Clitoride
- L'Imene
- l'Utero
- Il Punto G
- Le Mestruazioni
- Le Mammelle

Il Punto G

Il punto G o punto Gräfenberg è un punto particolarmente sensibile del corpo umano della donna e risiede della vagina. Nonostante già nella cultura orientale era conosciuta una zona del corpo della donna che, oltre la clitoride, era determinante per il suo piacere sessuale (in antichi testi filosofico-religiosi l'attuale punto G era definita "punto del sole" o "punto del piacere") esistono pareri contrastanti sulla concentrazione di terminazioni nervose nel punto G.

Gli attuali studi scentifici che si sono occupati dell'innervazione della parete vaginale sono in contrasto e se da una parte si asserisce che non esiste una specifica area o punto di maggiore densita di terminazioni nervose, uno studio italiano pubblicato sul Journal of Sexual Medicine condotto dal professor Emmanuele A. Jannini, dell'Università dell'Aquila ha localizzato e addirittura "fotografato" il punto G della donna tramite una normale ecografia transvaginale.
Già nel 2002 il professor Emmanuele A. Jannini assieme ai suoi colleghi avevano sostenuto l'esistenza del punto nevralgico dell'eros della donna all'interno della vagina, numerose ghiandole di Skene, la cosiddetta prostata femminile. Dallo studio de derivò non solo l'esistenza del punto G ma anche l'esistenza di una affinità dei meccanismi che regolano l'orgasmo dell'uomo e della donna. Lo studio di oggi invece ha dei risvolti totalmente nuovi secondo il Prof. Jannini in quanto si è dimostro addirittura che il punto G è fotografabile, visibile e misurabile.

Il mistero del punto G sembra finalmente svelato e consiste in una variabile anatomica, che alcune donne hanno, altre no, senza che questo voglia dire che sono malate o penalizzate".

In effetti è anche vero, secondo la cultura occidentale, che quando si tocca il punto G non se ne ricava soltanto uno stimolo fisiologico ma vengono toccate anche le emozioni più profonde che risiedono nel centro della donna.
Secondo la cultura occidentale il punto G della donna non rappresenta solo un punto fisico ma anche e sopratutto un percorso interiore che consente l’accesso più erotico al regno dell’inconscio.

Photo: Punto G
Punto G
Copyright © 1996-2017 by Dragon.it .:. All rights Reserved .:. www.dragon.it .:. Scivi al WebMaster
Ultimo aggiornamento: sabato 18 novembre 2017